Er vórto d’avorio d’Anguillara e la faccia de bronzo de Roma

Sapete che ner nostro teritorio
ce sta ‘na perla de bellezza rara
ner mezzo tra Cesano e tra Anguillara
che è ‘r vórto enigmatico d’avorio ?

Probbabbile che sia ‘n statua greca
che, grazzie a ‘n abbilisimo lavoro,
unisce ‘nsieme legno, avorio e oro
co’ ‘n arte che gran fascino je reca.

Imprezziosiva ‘na villa romana
edificata in tutto er suo splennore
coi marmi, li giardini e la fontana.

‘Na vòrta qui ce stava la bellezza
e, si ce penso, mo me piagne ‘r core:
la Raggi ce vo’ mette la monnezza.

Clicca qui per avere notizie sul volto d’avorio

Clicca qui per leggere i motivi nel NO all’impianto di compostaggio

 

Annunci