‘A Cassia Bis – trattata !

Annano verso Roma ogni mattino,
ormai che Primavera è ritornata,
er sole brilla e l’aria s’è scallata,
ciai voja de riapri’ ‘n po’ er finestrino.

Si solo solo te ce azzardi… attento, bada!
che de monnezza trovi ‘na marea
da Moterosi fino ar Sant’Andrea
sulle piazzole ar lato della strada

abbandonata lì da li zozzoni
e si t’azzardi a apri’ entra ‘na brezza
de marcio che te sdruma li pormoni.

Sutri, Cesano, Formello, Le Rughe
Nisuno aripilisce ‘sta monnezza ?
Allora riattappamoce le buche !

clicca qui per leggere l’articolo de L’Agone