Er Dissenzo

100 passi antimafiosi e antifascisti in ricordo di PEPPINO IMPASTATO. Anguillara Sabazia, 9 Maggio 2019.

A me me piace di’ quello che sento,
quello che zompa e poi fa rimbarzello
tra ‘r fegato, tra ‘r còre e tra ‘r cervello
e ‘n grosso rodimento me se instaura.
Io nun sò de TÓRE MAURA,
ma dissento.

Nun me conformo, nun concilio e nun concordo
e quanno ce sta ‘n unica bandiera
« io so’ sarmone e nun me frega gnente,
a me me piace anna’ contro corente »,
moro’ pecora nera,
‘n so’ d’accordo.

Che famo, li cornuti e cojonati ?
Dovressimimo pijalla in der sedere
da chi a turno esercita er potere
e ce promette favole e bisbocce
sortanto pe’ riempisse le saccocce
e fasse l’affaracci sui mirati ?
Ma c’è bisogno che ve lo ricconti ?
Si co’ me fanno ‘sti conti,
so’ sbajati.

Dissento, ‘n so’ d’accordo e nun me piace
la zozzeria subbita da RIACE.
Hanno fatto a tavolino un gran bèr piano

pe’ bevese l’amaro MIMMO LUCANO,
che mo se fa la guera a lo stragniero,
come si fosse poi er probblema vero
accoje chi è scappato e è emigrante
e no poi la questione più importante:
nisuno te lo dice, ma è notorio
che qui in Italia troppo teritorio
da Nord a Sud, comunque se percorra,
vie’ controllato ormai dalla camorra.
Che fanno tutti quanti ?
invece che co’ li  governanti,
ce l’hanno coi migranti.

C’è chi me dice: « Aho, ma nun t’arendi ?
Ma fatteli passa’ ‘sti mar de panza
che tanto ormai comanna la finanza,
er fatturato, er PIL, li dividendi ! »
E certo, la finanza oggi è ‘na diva,
ormai semo arivati a ‘sta deriva,
C’è chi la bocca manco se la sciacqua
prima de parla’ dell’acqua
e vorebbe da rennela privata
pe’ fa’ poi la bolletta più salata,
così chi cià li sòrdi po’ sprecalla
e chi cià vòte le tasche
e ‘n po’ riempì le fiasche
‘n cià manco l’acqua calla.

Davero ‘n me ne faccio ‘na raggione
e me ce rode proprio er chiccherone
er fatto che ormai quanno se discute,
invece che da usa’ parole argute,
prima o poi ce sta sempre quarchuno
che recita che uno vale uno.
‘Sta cosa vale solo pe’ i diritti
pe’ ‘r resto, ‘n ve sopporto, state zitti,
che la questione è ‘nartra, pe’ davero:
chi è zero, vale solamente zero.
È zero chi nun ama la lettura,
è zero chi te snobba la curtura,
è zero poi chi cià la terza media,
però s’è laureato in  Wikipedia,
è zero chi ‘n cià manco l’imbarazzo
de mette li bastoni tra le ròte
dicenno idiozzie e parole vòte
a chi ha studiato e s’è fatto er mazzo.
Me danno lo sconforto,
visti li frutti
li mannerebbe tutti
a zappa’ l’orto.

Ciavrò la testa dura, ma ‘n demordo
e quanno tutti vanno su ‘n binario
e ‘n vonno raggiona’ o usa’ er cervello
bevenose le chiacchiere e li slogan
der solito politico de voga
che pare ch’è ‘r più fico e ch’è ‘r più bello,
me impunto sempre a fa’ ‘r Bastian Contrario,
rimango cieco e sordo:
e no, nun so’ d’accordo !

In faccia a chi comanna da padrone
e ce vorebbe tutti a pecorone,
in faccia a chi comanna co’ aroganza

sfruttanno er marcontento e l’ignoranza,
in faccia a chi comanna a bacchetta
e ‘n sente chi protesta e chi obbietta,
io dico co’ PASQUINO e CICERUACCHIO:

« Ciavete proprio proprio rotto er cacchio ! »
E poi, co’ mórta iriverenza,
giunto al fin della licenza
dissento e lo spernacchio !

« PPPPRRRRRRRRRRRRRRRRRRR !!! »

 

Clicca qui per vedere tutte le foto sulla Pagina Facebook di ABC – Anguillara Bene Comune.