Feragosto… e gnente a posto !

Noioso come ‘n fischio de sirena,
c’è puntuarmente sempre quarche cima
che recita ‘sta sòrfa a cantilena
che è sempre corpa de chi c’era prima.

Ma che coerenza ! Tanto de cappello
pe’ chi ripete alla popolazzione,
co’ ‘r sorisetto ‘n più da saputello,
quer che diceva dall’opposizzione !

Però ar governo mo ce stanno loro
e devono risorve le questioni
invece de ‘sta a fa’ sempre ‘sto coro.

Te fanno solo fumo e gnente arosto,
abbasta scuse e giustificazzioni,
ma che ve devo di’ ?  Bòn Feragosto !