Er carognavirus

Se sa che ‘gni proverbio cià raggione
e quello che ce dice che è funesto
quell’anno che ce capita bisesto
me pare oggi ‘na maledizzione.

‘Sto virus è ‘r peggiore dei nemichi,
è ‘n ladro che ce porta via l’affetti,
ce nega de baciasse stretti stretti,
ce vieta de abbraccia‘ parenti e amichi.

Vabbè, come cià detto già Eduardo,
ha da passa’ ‘sta brutta nottataccia,
speramo ner contenimento e ‘r cardo,

ma tocca ave’ comportamenti sani
e co’ coscienza mettece la faccia
pensanno a li più debboli e all’anziani.