L’avvelenata elettorale (di Francesco Guccino Anguillarino)

Francesco Guccino Anguillarino

Ma se io avessi previsto alle elezioni
le controdeduzioni
de quatto incompetenti,
de certo io la scheda elettorale,
pe’ faje tanto male,
je l’avrei data sui denti.
Vabbè, lo ammetto che mi son sbagliato
e che non sono stato troppo saggio:
chiedo tempo, qualcosa ho già imparato,
infondo quello è stato
il primo ballottaggio.

Ma mo se ripresenta la questione,
se pure ‘st’elezione
te va a fini’ in pareggio,
dovremo sceje chi ha le qualità,
le idee, la serietà…
insomma, er meno peggio
e dentro le cabine elettorali
ognuno lancerà li propri strali:
« Se pure questa volta poi me sbajo,
io – giuro ! – me lo tajo
e lo do in pasto ai maiali ! ».

Egregi oppositori, eletta schiera,
leoni da tastiera,
pronti a sparare a vista,
voi che sapete tutto fate bene
a dir quel che conviene
e come si amministra,
però in campana, ché se questo andazzo
vi porterà al Palazzo Baronale
dovrete dimostra’ che, oltre a parlare,
saprete governare
e ‘n ce capirete un cazzo.

Secondo voi a me cosa mi frega
di assumermi la bega
de sta’ a vota’ la Lega ?
Me pija ‘no sturbo solo che pensallo,
figurate poi a fallo,
si voto Pizzigallo
Ormai nun passa un benedetto giorno
che nun rimpiango er sindaco Pizzorno.
Li 5 Stelle mo se ne so’ annati,
con gioia de Stronati
e de chi l’ha votati.

Io bello, io anguillarese, io anguillarino,
io brutto, io cretino, io poeta, io tipo strano,
io sanfrancescano, io avallanese,
io castollonese, io burino, io romano,
io fesso, io Rugantino, io Pulcinella,
io che butto tutto a cojonella,
io solo qui alle quattro del mattino,
un fregnaccio al pecorino,
li broccoletti e ‘na padella.

Ma se io avessi previsto all’elezzioni,
ben tre coalizzioni
che so’ de centrodestra
de conseguenza qui er centrosinistra
potrebbe pija’ ‘na pista
se resta alla finestra
e sai che tocca fa’ ‘ne sto contesto
pe’ evita’ che poi sia buio pesto
nessuno resti a casa a st’elezzione,
votamo pe’ Cardone
…e a culo tutto il resto !