Er Feragosto anguillarino

Quest’anno puro ariva Feragosto
co’ quarche novità fenomenale,
quarch’artra ‘nvece inutile e banale
che ha fatto tanto fumo e gnente arosto.

C’è un Angela de meno su sta tèra
e uno in più Lassù a studia’ le stelle,
ce so’ le sagre e magni a crepapelle
e c’è poi chi va ar mare e chi va in guèra.

C’è l’ordinanza fatta dar Marchese
e ‘n giri a panza fòri pe’ ‘r paese
ce sta la siccità ch’è ‘na rovina,

chi se ne frega e riempie la piscina,
ce sta chi mette ‘n mezzo er Padreterno
pe pià du voti in più e anna’ ar Governo.

 

BUON FERRAGOSTO A TUTTI